Giovedì della V settimana di Quaresima

Prima Lettura    Gn 17, 3-9
Diventerai padre di una moltitudine di nazioni.

Dal libro della Gènesi
In quei giorni Abram si prostrò con il viso a terra e Dio parlò con lui:
«Quanto a me, ecco, la mia alleanza è con te:
diventerai padre di una moltitudine di nazioni.
Non ti chiamerai più Abram,
ma ti chiamerai Abramo,
perché padre di una moltitudine di nazioni ti renderò.
E ti renderò molto, molto fecondo; ti farò diventare nazioni e da te usciranno dei re. Stabilirò la mia alleanza con te e con la tua discendenza dopo di te di generazione in generazione, come alleanza perenne, per essere il Dio tuo e della tua discendenza dopo di te. La terra dove sei forestiero, tutta la terra di Canaan, la darò in possesso per sempre a te e alla tua discendenza dopo di te; sarò il loro Dio».
Disse Dio ad Abramo: «Da parte tua devi osservare la mia alleanza, tu e la tua discendenza dopo di te, di generazione in generazione».


Vangelo   Gv 8, 51-59
Abramo, vostro padre, esultò nella speranza di vedere il mio giorno.

Dal vangelo secondo Giovanni
In quel tempo, Gesù disse ai Giudei: «In verità, in verità io vi dico: “Se uno osserva la mia parola, non vedrà la morte in eterno”». Gli dissero allora i Giudei: «Ora sappiamo che sei indemoniato. Abramo è morto, come anche i profeti, e tu dici: “Se uno osserva la mia parola, non sperimenterà la morte in eterno”. Sei tu più grande del nostro padre Abramo, che è morto? Anche i profeti sono morti. Chi credi di essere?».
Rispose Gesù: «Se io glorificassi me stesso, la mia gloria sarebbe nulla. Chi mi glorifica è il Padre mio, del quale voi dite: “È nostro Dio!”, e non lo conoscete. Io invece lo conosco. Se dicessi che non lo conosco, sarei come voi: un mentitore. Ma io lo conosco e osservo la sua parola. Abramo, vostro padre, esultò nella speranza di vedere il mio giorno; lo vide e fu pieno di gioia».
Allora i Giudei gli dissero: «Non hai ancora cinquant’anni e hai visto Abramo?». Rispose loro Gesù: «In verità, in verità io vi dico: prima che Abramo fosse, Io Sono».
Allora raccolsero delle pietre per gettarle contro di lui; ma Gesù si nascose e uscì dal tempio.


COMMENTO
  • Nella pagina del libro della Genesi Dio Onnipotente (= El Elyon, il significato non è sicuro; altri intendono "Dio Onnipotente") stabilisce con Abramo la Sua alleanza, un'alleanza perenne, in forza della quale Abramo avrà una numerosa discendenza, cui sarà data una terra per sempre.
  • Notiamo: è Dio che prende l'iniziativa; ad Abramo viene chiesto di accoglier e rimanere fedele a questa alleanza.
  • Questa alleanza è PER SEMPRE, E' ETERNA. Può il Signore essersi rimangiata la Sua parola? Ciò significa che questa alleanza con Abramo e la sua discendenza, cioè il popolo d'Israele rimane ancora oggi, è eterna.
  • Abramo ricompare anche  nella pagina evangelica. Abramo, vostro padre, esultò nella speranza di vedere il mio giorno; lo vide e fu pieno di gioia. Come intendere queste parole di Gesù? In che senso Abramo vide il giorno di Gesù? Un libro apocrifo dell'Antico Testamento, il Testamento di Abramo, racconta che Dio concesse ad Abramo un viaggio nei cieli (come Mohammed) e gli diede la conoscenza del giudizio finale. Abramo ha creduto alla promessa del Signore riguardo a una discendenza eterna, promessa che si sarebbe realizzata in Gesù, Lui è il Figlio eterno di Dio.
  • Infatti la solenne proclamazione di Gesù: "Prima che Abramo fosse, IO SONO" vuole proprio rivelare la sua condizione divina. "IO SONO" era nome con cui Dio si era rivelato a Mosè nel libro dell'Esodo (3,14).
  • Ecco perché Gesù "osserva la parola" del Padre, cioè compie la Sua volontà, perché Egli è il Figlio del Padre.
  • Ed ecco perché, se noi accogliamo Gesù e crediamo/seguiamo la Sua parola non vedremo mai la morte, cioè troveremo salvezza con una vita che non avrà mai fine.
  • Direi questo è il vertice cui oggi ci conduce la Parola di Dio della liturgia: Gesù, il Figlio di Dio, è il nostro salvatore... se lo accogliamo, se lo ascoltiamo, se lo seguiamo non solo a parole, ma con i fatti.

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
4
5
6
7
8
11
13
15
18
19
23
25
26
27
30

banner_sito_dirette_2.png

        Piattaforma diocesana
   per i giovani - #sharethecare

sharethecare.jpg

            logo_giovani_UP12.png   
    Unità Pastorale Giovanile 12 

                Instagram_2.png             Facebook logo 36x36

Logo rettangolare cottolengo